MUSEO DEL MARE: RIPRENDONO GLI INCONTRI IN BLU

GIOVEDI’ 24 OTTOBRE ORE 19 IN TERRAZZA IL PRIMO APPUNTAMENTO CON LAURA DEKKER, VELISTA CHE A SOLI 16 ANNI HA PORTATO A TERMINE IL GIRO DEL MONDO IN SOLITARIA IN BARCA A VELA
I personaggi blu sono donne e uomini fuori dell’ordinario legati al mare. Atleti che compiono grandi imprese, sportivi che prendono parte a importanti competizioni, imprenditori che si misurano con le onde e con il vento oltre che con il mercato, uomini di cultura che sul blu affinano il loro pensiero. Persone che credono e si battono per la salvaguardia dei mari. E gli “Incontri in blu” sono il palco sul quale si raccontano.

Da giovedì 24 settembre al Galata Museo del Mare, al via la seconda parte degli “Incontri in Blu.Uomini, donne e storie di mare 2020”. La seconda edizione della rassegna, che segue il successo riscosso dall’edizione 2019, ha subito delle modifiche di programmazione a causa dell’emergenza COVID -19. Dopo un primo incontro a gennaio con Chris Bertish, sudafricano, velista e surfista di grandi onde che ha attraversato, primo uomo a farlo, l’Atlantico in SUP, è stata la volta – a giugno e online – di Daniele Cassioli il più forte sciatore nautico paralimpico di tutti i tempi. A luglio gli incontri in Blu sono andati in trasferta ospiti dell’edizione online del Blue Economy Summit di Genova, con Giancarlo Pedote, fiorentino emigrato in Bretagna, velista oceanico, navigatore solitario.

Dopo la pausa estiva gli incontri riprenderanno giovedì 24 settembre alle 19 con Laura Dekker olandese-tedesco-neozelandese che otto anni fa, a soli 16 anni – la più giovane della storia – ha portato a termine il giro del mondo a vela in solitaria. Giovedì 1° ottobre in occasione del 60° Salone Nautico l’ospite sarà Leonardo Ferragamo, azionista dell’omonima maison di moda e Presidente dei cantieri navali Nautor’s Swan. Giovedì 15 ottobre Mariella Bottiglieri armatrice Chartering manager della Giuseppe Bottiglieri Shipping Spa di Napoli sarà intervistata sul palco degli Incontri in Blu. A proseguire la rassegna giovedì 5 novembre lo scrittore marinaio Simone Perotti VS Ambrogio Beccaria il campione emergente della vela oceanica. Si chiude il 19 novembre con un altro volto femminile dello shipping italiano: Mariella Amoretti, armatrice CEO di Amoretti Armatori Group di Parma e vicepresidente di Confitarma.

Tutti gli incontri, della durata di un’ora circa, sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per garantire il distanziamento sociale necessario i primi due incontri si svolgeranno all’aperto presso la terrazza del 518 Cocktail&Restaurant situata al primo piano del Galata Museo del Mare. Dato il limitato numero di posti a sedere (60) nel rispetto delle regole anti Covid 19, sarà gradita la prenotazione entro un giorno dall’evento. Al pubblico partecipante oltre alla possibilità di consumare un aperitivo durante gli incontri è riservata la possibilità di acquistare un biglietto speciale “Incontri in blu” per tornare a visitare il più grande museo marittimo del Mediterraneo.

La rassegna “Incontri in Blu.Uomini, donne e storie di mare” finalizzata a promuovere la cultura del mare nelle sue diverse forme ma anche a dare un segnale di vitalità di Genova e della Liguria, è ideata e curata dal giornalista e scrittore Fabio Pozzo e voluta da Mu.MA Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, Costa Edutainment spa e Associazione Promotori Musei del Mare onlus. Tutti i sostenitori della prima edizione hanno rinnovato la loro adesione: tra i main sponsor il Gruppo Cambiaso Risso, Confindustria Nautica e importante novità 2020 SLAM. Tra i sostenitori, oltre alla conferma anche per la seconda edizione della Casa di Cura Villa Montallegro, della dimora storica Hotel Palazzo Grillo, di Genova Rent e dell’Associazione Culturale Sintesi, gli incontri 2020 possono contare sul sostegno di Immobiliare Courmayeur, della Marmoinox srl, della Reccotiles Natural design, della Tarros spa. Grandi novità anche tra i patrocinatori: oltre alla conferma dello Yacht Club Italiano e della Federazione Italiana Vela (FIV) sono saliti a bordo importanti partner istituzionali come la Marina Militare Italiana e la Regione Liguria (anche sostenitrice) oltre che Confitarma (new entry settembre 2020). Infine, grazie alla rete e alle tematiche degli incontri in Blu, anche One Ocean Foundation, fondazione impegnata a promuovere la salvaguardia degli ambienti marini nata da un’idea dello Yacht Club Costa Smeralda, e Sky Ocean Rescue hanno sposato il progetto attraverso la divulgazione dei messaggi e degli incontri.